News

Le ultime notizie dal mondo Deutsche Bank Easy

Ritorno a scuola: i prestiti per pagare libri e rette scolastiche

Archivio News Set 04, 2017
Ritorno a scuola: i prestiti per pagare libri e rette scolastiche

La fine delle vacanze estive e l’inizio del nuovo anno scolastico impongono di pianificare accuratamente la spesa. Chi ha figli in età scolare, infatti, deve mettere in budget in media, come minimo, 950 euro a studente per libri, materiale didattico e il corredo per la scuola. A fare i conti, come ogni anno, è l'Osservatorio Nazionale di Federconsumatori che stima un aumento nell’ordine dello 0,7% in più rispetto al 2016. Non è un caso, dunque, che in questo particolare periodo dell’anno torni la necessità di richiedere soldi in prestito. Per farlo, si può dunque sottoscrivere in banca, o presso una società finanziaria specializzata, un finanziamento generico non finalizzato: non serve dichiarare la motivazione della richiesta, e i soldi vengono accreditati direttamente sul conto corrente. Alcuni finanziamenti, poi, permettono di ottenere anche somme contenute, da rimborsare poi in rate mensili di entità definita dal contraente. Un prestito generico, infatti, può erogare da un minimo di 500 euro a un massimo di 30.000 euro. Occorre presentare un documento di riconoscimento in corso di validità, il codice fiscale e una certificazione attestante il reddito, come la busta paga, per esempio. I soldi ricevuti si possono utilizzare per pagare le rette di scuole e università, acquistare i testi scolastici e il materiale didattico, compresi pc e tablet. Alcuni istituti di credito e società finanziarie, inoltre, hanno a catalogo prestiti ad hoc per la scuola, con tassi di interesse in promozione rispetto all’offerta standard dedicati esclusivamente all’acquisto di libri, dizionari, pc e tablet. A cura della redazione di OfNetwork

PREVIOUS

Mutui, torna la richiesta di quelli a tasso variabile

Vuoi maggiori dettagli su questo prodotto finanziario? Contattaci